Le feste universitarie da schifo

Le feste universitarie mi hanno sempre fatto un po’ schifo, le ho sempre odiate perché sembrano gare a chi ce l’ha più lungo o chi ce l’ha più larga a seconda del sesso. Ho capito due tipi di feste, 1)la festa fattona-hippie-pseudocomunista-R’n’B-elettrotechnopunk: queste feste si fanno in tutte gli atenei pubblici, ma in determinate facoltà come psicologia, fisica, lettere, chimica e la parte politicamente corretta di scienze politiche. I partecipanti sono eterogenei e fanno parte di diversi gruppi sociali, si possono trovare radical che partecipano per sostenere cause in cui non credono, fattoni in cerca di ketamina e casse sotto cui ballare, liceali in cerca di tette vere o di bohémien di filosofia o uno di lingue che le parli in francese. C’è solo alcol scadente, alto numero di droghe pesanti e soprattutto musica house di merda tutta uguale che invita i fattoni a farsi, a bere e a spendere di più.
2) Le feste da puzza sotto il naso, tutto bianco, tutto nero, tutto oro: sono feste di alto bordo, fatte da solo alcune facoltà delle università pubbliche come giurisprudenza ed economia e in tutte le facoltà di tutte le università private. Sono feste che non hanno un reale senso, sono più ballo delle debuttanti dei poveri o meglio festa da novelli Briatore. Ci sono quasi solo fichettini con hogan, camicie alla Matteo Renzi o vestiti girofica di H&M spacciati per Valentino fatti su misura. L’alcol è scadente come in ogni fottuta festa universitaria ma si fa passare per il migliore per i migliori. Le droghe che girano sono droghe più d’élite come la coca (che in realtà è gesso ma loro credendo che sia coca si sentono come Elkann), l’erba no perché è da zecche comuniste e fattone. La festa presenta anche persone così malate che fanno finta di essere ubriache per giustificare le azioni immorali e troieggianti che fanno.

Odio le feste universitarie, odio la bolgia e la puzza di vomito. Non dico che dobbiate odiarle pure voi ma almeno non fate a gara di stronzagine per sembrare più fighi a feste che domani manco ricorderete.

Advertisements

4 thoughts on “Le feste universitarie da schifo

  1. Io vorrei un Briatore bohèmien ed un rastafariano con le Hogan…..e poi tutta festa a casa vostra, dove me ne andrei prima di pulire. Hah

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s