Lo studente idealista col culo

Mi piacerebbe scrivere di una delle peggiori specie di studente mai esistite, lo studente idealista col culo. Ora, che cosa sono gli ideali? È importante credere in qualcosa, è importante pure avere un indirizzo morale e comportamentale predefinito che si rifà a schemi prestabiliti, è importante credere che si possa cambiare e che possiamo cambiare ma poi, trovi ‘ste persone mitologiche metà vegane e metà teste di cazzo ed allora non puoi far altro che odiarle, perché in un mondo giusto, ho il diritto sano ed inalienabile di prenderli per il culo e di criticare, da mero borghese. Quindi mo vi sorbite il documentario su come sono le diverse specie di idealisti che ci sono in giro nelle università.
1) Il sessantottino duro, puro, nudo e crudo: costui nasce in una famiglia della nobiltà araldica europea, vive in centro, ha i genitori broker finanziari e minimo due, dico due macchine supersportive in garage ma poi lui, visto che non vuole conformarsi con la sua famiglia decide di darsi all’uso di droghe pesanti, leggere, non droghe e pure all’uso intensivo di pratiche orientali. Rifiuta la politica perché è fascista, rifiuta la carne perché è fascista, rifiuta i voti perché sono fascisti e pure perché i genitori so ricchi e possono comprargli i 30 con PayPal. Ha un vocabolario molto stretto che si può riassumere con : fascio, guardia e borghese, infatti tolti i suoi amici del circolo del golf, del tennis e del volano sono tutti borghesi, chi non la pensa come lui, chi non gli alza 1€ per la birra, chi lo guarda storto, chi non gli passa la canna è fascista e chi porta la divisa, compresi i filippini in divisa a casa sua, so guardie dello stato e fra un massaggio e l’altro in genere fanno riot contro cuochi e domestici vari nella loro camera da 600 mq. Come si poteva evincere è una merda di persona, vive pensando che sia il mondo del bianco o nero ma poi comunque sarà amministratore delegato e non un poveraccio sfigato come noi tutti.

2) il radical fracico: lui è peggio del sessantottino, perché cerca di convincerti di essere il nuovo Che Guevara, ti critica, ti racconta del suo grande impegno sociale, poi però schifa il mondo, è il tipo hipster che ti chiama hipster perché hai un paio di wayfarer da 10€, è radical su tutto e tutti, tranne se stesso infatti in genere vive da nababbo iperculturale, tipo Nanni Moretti per intenderci.

3) il fascio del settimo millennio: ebbene no, non ci stanno solo i falsi comunisti, ci stanno anche i falsi mussoliniani, sono quelli col bomber e la testa pelata voi direte, e invece no, sono hipster, sono radical, citano Nietzsche, Pound, Carmelo Bene, 300 il film, 3ciento la parodia, 300 il film 2, Salvini e Ciano. Sono come i radical, ma invece di dire che sono andati a Berlino a fare un rave techno, sono andati a Predappio a fare il picchetto d’onore a ‘rducie.

4) Il vegano acabbaro: è un tizio nauseante, non mangia carne e te lo fa pesare, è impegnato socialmente e te lo fa pesare, legge l’oroscopo dell’Internazionale e te lo fa pesare, ha il cazzo piccolo e te lo fa pesare. È il tipico idealista che spera in un mondo dove gli agnelli giocano con i leoni ma non vengono mangiati, spera che tu, proprio tu non mangi più il prosciutto perché è un segno di inciviltà, che la ricerca venga fatta sui malati terminali piuttosto che sui topi da laboratorio, spera un mondo senza uomini e solo animali. Ha una fobia particolare per le forze dell’ordine, si definisce Acab per ogni cosa, pure quando in mensa gli dicono che il gateau si fa col prosciutto per forza, pure per i controllori sul tram e anche quando il cornettaro gli dice che la bomba è fritta nello strutto di porco. Tutti sono guardie e lui è pronto a tutto, tipo scrivere acab sui muri perché è da acab veri.

Ora io mi prendo la briga di prenderli per il culo perché credo che ci sia una legge che me lo permetta e credo pure che chi vuole fare la rivoluzione quando l’unico operaio che hanno visto è quello dell’antenna di sky sia un po’ come Veltroni, Rutelli e D’Alema, sia cioè un coglione che vuole scopare e rimorchiare con ideali parecchio nobili ma superati. E mo se mai leggerete sto post voglio che queste persone da idoli universitari diventino solo semplici pezzi di merda.

Advertisements

One thought on “Lo studente idealista col culo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s